È arrivato sugli scaffali delle librerie poco prima di Natale Schiaccianoci e il re dei topi di Ernst Theodor Amadeus Hofmann, nella traduzione di Alessandra Valtieri - che ha tradotto il testo nel 2018 per Rizzoli - con le splendide illustrazioni di Iacopo Bruno.

Non vi parlerò della storia di Hofmann che appare, quindi, nella sua versione originale e che ho confrontato con quella di Dumas in un articolo pubblicato proprio appena prima di Natale, ma non posso che elogiare in modo spassionato le illustrazioni di Iacopo Bruno che mette il suo talento a corredo di una storia senza tempo.

A differenza di un immaginario, come quello di Pinocchio, tutto da inventare, proprio perché a cavallo tra il magico e il reale, quello dello Schiaccianoci di Hofmann è invece un contesto illustrativo che può affondare esplicitamente le sue radici in fonti iconografiche storiche.

Iacopo Bruno riprende quelle che erano le tendenze della moda nel periodo napoleonico, a cavallo tra la fine del Settecento e il primo ventennio dell’Ottocento, in modo superbo: l’arredamento che pare in stile Luigi XVI brilla nelle pagine, nelle ricostruzioni finissime dell’illustratore che gioca con la ricchezza dorata dei decori che rimane dal periodo precedente (quello rococò), reggimentata in forme geometriche sobrie.

L’immaginario della moda si intreccia allo stile militare incarnato negli alamari dorati e nelle giubbe rosse degli ussari, ma anche in tanti inserti tessili che ricorrono tra le illustrazioni.

L’incanto scintillante dei meccanismi dorati degli orologi si fonde con il brillio dell’albero di Natale, dei ricchi lampadari e delle luci delle candele, ma riecheggia ugualmente nelle tappezzerie e nei libri con copertine in pelle preziosamente impresse in oro.

Il legame con la fama che questa storia, poi, ebbe nella resa del balletto emerge nelle pose in cui vengono ritratti i bambini e lo Schiaccianoci, pose plastiche che sembrano posizioni di ballerini in scena.

Ho apprezzato anche l’interpretazione quasi filologica del re dei topi, con le numerose teste che si affollano tra il collo d’ermellino.

Lo Schiaccianoci è una storia perfetta da leggersi intorno a Natale per la sua ambientazione, una storia che contiene una fiaba ma che declina essa stessa il modulo fiabesco in descrizioni, personaggi, prove e vittorie.

A Iacopo Bruno va il merito di aver saputo rendere ancora una volta, in modo magnifico, un tempo, un luogo, un sapore anche geografico di una storia, rendendola incantevole agli occhi.

Schiaccianoci e il re dei topi Ernst Theodor Amadeus Hoffmann - Iacopo Bruno 126 pagine Anno 2022 Prezzo 22,00€ ISBN 9788817176378 Editore Rizzoli
Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.