Dopo l’incredibile Passeggiata con il cane, Camelozampa porta in Italia una serie di Sven Nordqvist che mancava dagli scaffali da quasi vent’anni.

Pettson e il suo gatto Findus sono i protagonisti di una prolifica serie di avventure, ambientate nella campagna svedese, che si (ri)presenta ai lettori con due volumi: Una torta per Findus e Caccia alla volpe.

Le storie sono ironiche, ma soprattutto molto divertenti e mostrano quell’aspetto brulicante che ci ha stupito nei suoi silentbook e che tanto ricorda un tratto della scuola nordeuropea (come ritroviamo nel finlandese Mauri Kunnas), ma trova la sua unicità in una capacità di innervare luoghi molto realistici con un incanto discreto e nascosto, dove il piccolo è abitato da figurine ugualmente realistiche, ma di dimensioni “sbagliate”. Un gioco costante dell’occhio che trova naturale che un fungo svetti più alto di un mulino, un cavolfiore sia più grosso di pietre che ricordano Stonehenge, ma anche che un coccodrillo cammini con una cuffietta calata in testa tra i fili d’erba del cortile.

«C’era una volta un omino di nome Pettson che aveva un gatto di nome Findus. Vivevano in una casetta rossa con una falegnameria e un pollaio e una legnaia e un orto e un gabinetto in giardino»

I due protagonisti entrano velocemente nel cuore dei lettori. Pettson, signore di una certa età dalla barba folta e gli occhi gentili, è un uomo distratto che si permette di essere scontrosamente imperfetto con il suo gatto ed eccentricamente strambo con i vicini, a dispetto di un’idea moderna che vuole i protagonisti belli e positivi e idealmente - ma forse anche malcelatamente - perfetti.

«“E la farina dov’è? Hai mangiato tu la farina, Findus?” gridò. “Io non ho mangiato proprio nessuna farina” disse Findus, impermalito. “Allora sarò stato io” borbottò l’omino, grattandosi il naso».

Ma non sono solo i personaggi e la pur stupenda veste illustrativa a chiamare i lettori tra le sue pagine da ormai da 40 anni (la prima edizione è del 1984!).

La costruzione del primo volume, Una torta per Findus, scatena il divertimento grazie ad una costruzione “incatenata” per cui, per andare avanti bisogna tornare indietro:

Findus e Pettson vogliono fare una torta ma manca la farina / bisogna andare a comprare la farina ma la ruota della bici è bucata / bisogna riparare il buco ma gli attrezzi sono chiusi nella falegnameria / bisogna aprire la porta della falegnameria ma non si trova la chiave…

Una serie di passaggi intermedi che, per portarti alla meta, ti obbligano ad un lunghissimo percorso che sembra quasi allontanare i nostri protagonisti dall’obiettivo.

Questo meccanismo causa tutta una serie di fraintendimenti che fanno ridere i lettori e che scatenano la perplessità dei personaggi secondari (i vicini, o meglio «la gente»).

Il volume infatti si era aperto con un giudizio molto chiaro sulla personalità di Pettson («In giro si diceva che Pettson fosse matto») eppure tutta la storia, a cui assistiamo, ce lo mostra come un uomo ragionevole e completamente assennato, sebbene forse un po’ distratto, tuttavia, se guardiamo le immagini - e in questo caso il fatto di essere in un albo illustrato è fondamentale per la riuscita del gioco! -, ciò che appare ai nostri occhi sembra dare ragione a quelle malelingue dei vicini.

Ad un certo punto (non vi dirò come!), troviamo Pettson in mutande intento a rimestare in una pentola uove crude e fango, intingendo i suoi pantaloni nella melma, mentre Findus accanto ha una tenda legata alla coda.

Riusciranno a godersi la torta per il non-compleanno di Findus?

Il secondo volume, Caccia alla volpe, è invece costruito secondo un procedimento cumulativo che crea un climax ascendente di aspettative e realizzazioni bizzarre.

Pettson e Findus sono impegnati a trovare un modo per non far mangiare le galline alla volpe. Inizialmente è un piccolo progetto semplice, ma, discussione dopo discussione, passaggio dopo passaggio, il piano si trasforma in un complicato progetto che prevede galline meccaniche, fantasmi attaccati a carrucole, petardi, sveglie notturne…

In entrambe le storie, il modo di fare, di muoversi, di pensare è quello tipico dei bambini che progettano imprese epiche e che trovano soluzioni uniche per problemi semplici ed è proprio questo che fa immediatamente amare questo personaggio a tutti i suoi lettori.

Lo schiaffo che entrambi i volumi danno agli ottusi lettori (e vicini) adulti, nel finale, è palesato dal fatto che questi strani percorsi arzigogolati, questi piani eccentrici e complicati che sembrano non portare da nessuna parte e che i grandi considerano inutili, non efficaci e sicuramente destinati al fallimento invece riescono, con buona pace di tutti.

Pettson inconsapevole, forse, del giudizio degli altri, dei grandi, dei perfetti, dei giusti si gode la sua torta e i suoi amici.

Un classico per bambini dai 5 anni.

P.S. i testi sono stampati con font EasyReading per facilitare la lettura anche dei bambini dislessici. In effetti il testo è perfetto per anche per primi lettori.

Una torta per Findus Sven Nordqvist - Samanta K. Milton Knowles (traduttrice) 32 pagine Anno 2022 Prezzo 16,00€ ISBN 9791280014849 Editore Camelozampa
Caccia alla volpe Sven Nordqvist - Samanta K. Milton Knowles (traduttrice) 32 pagine Anno 2022 Prezzo 16,00€ ISBN 9791254640197 Editore Camelozampa
Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.