Passeggiata con il cane di Sven Nordqvist è l’immersione in un mondo affollato e impensabile, perché i mondi che l’autore svedese cesella nelle pagine del suo libro non hanno nulla di prevedibile.

Il libro è senza parole e non perché non ci sia bisogno di parole, ma perché in questo caso le parole non saprebbero contenere la molteplicità e l’eclettismo di ciò che l’occhio vede.

Un ragazzino dal rosso berretto si lascia trascinare fuori casa dal peloso cane della nonna, ma basta un giro su se stessi, che come in un incantesimo, ecco schiudersi davanti agli occhi un mondo ancora comprensibile, ma comunque inaspettato. Pronti?

Da quel momento, nulla è più splendido, meraviglioso, incantato e pazzesco di ciò che si para loro davanti. Nessuno stupore turba il bambino che, completamente a suo agio, si gode la passeggiata, si gode il viaggio.

Le pagine sembrano veri e propri wimmelbuch, libri brulicanti sintetizzati in singole pagine che sono spaccati indipendenti di vite e scoperte che sembrano riecheggiare Hieronymus Bosch. Le illustrazioni si divertono con le deformazioni date dall’occhio: il lontano e il vicino giocano a rincorrersi, il piano e il tridimensionale si scambiano i ruoli, il lontano e il vicino si ribellano alla prospettiva, il sopra e il sotto vorticano ebbri... l’impressione delle tavole è dunque quella di un mondo tridimensionale che affonda al centro della pagina risucchiando i lettori in un costante adattamento dell’occhio e del pensiero. I piedi traballano, saltando indecisi da un piano prospettico all’altro.

Il piccolo sembra celare il gigantesco per poter contenere ciò che appena si intravede, il vasto e l’immenso appaiono d’un tratto circoscritti e quasi claustrofobici, il dentro va fuori e il fuori entra dentro (la casa diventa una boccia del pesce). Il tempo si mescola: i vecchi tornano bambini, l’antico è un fermento di vita e il nuovo muore.

Le tavole sono pullulanti di normalità ed eccentricità, ma tutto secondo un ordine pianificato e coerente. Le pagine scorrono seguendo l’incedere del bambino e del suo cane. Ogni luogo e ogni spazio illustrato sono correlati in una sequenza ricostruibile dai dettagli che si richiamano ogni volta che si gira pagina: il carro attrezzi con cui attraversano il mare, il muretto a secco, il sentiero che scivola nel giardino, il castello che svela il suo interno, le rotaie del treno…

Anche la cesura delle pagine è un confine interessante spesso deformato in modo bidimensionale. Il bambino e il suo cane si adattano di volta in volta alle leggi dei diversi spazi: minuscolo nel castello, gigantesco nel giardino dello stesso.

Così accade per tutti i personaggi: quando al lettore sembra di rintracciare un ordine coerente di grandezza, ecco spuntare un uomo gigantesco che trasporta altri omini nella sua gerla, passando accanto a finferli ancora più grandi e denti di leoni che lo sovrastano… e le gambe della sedia che svettano sopra ogni cosa? I ruoli stessi sono ribaltati: chi è che cosa? Chi è l’animale domestico? Chi è l’essere senziente e chi no? Mostri dalle fogge più assurde e riconoscibilissimi soggetti si mescolano, case viventi e viventi-statue.

Non mancano le citazioni letterarie colte e infantili, l’arte si guarda allo specchio e ride di se stessa (ci sono bambini che disegnano un dipinto e pittori che abbozzano figurine stilizzate).

L’esperienza di lettura è immensa, ogni dettaglio permette letture e racconti infiniti.

Potete immaginare storie illimitate, ogni volta differenti, potete scappare tra rovine abbandonate in preda al panico o trascorrere un pomeriggio ozioso in una stanza-museo, fare merenda con le fragole della signora Orso nel suo cottage o fare la fila per comprare il gelato insieme ad Humpty Dumpty e poi tornare a casa, tra le braccia della nonna, nel calore della sera con lo stesso entusiasmo, in un mondo “normale” o forse no?

Nota a margine: andare in giro con i cani, comunque, è davvero un’esperienza di questo tipo.

Passeggiata col cane Sven Nordqvist 32 pagine Anno 2020 Prezzo 20,00€ ISBN 97888998429561 Editore Camelozampa
Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.