Image
Top
Menu
10 dicembre 2016

10 dicembre

Quest’estate in montagna, guardando i fiori sferzati dal vento sul crinale di una cima appena raggiunta pensavo: ci sono steli d’erba che non saranno mai pestati da piedi umani, rocce che nessuna mano mai toccherà, ci sono fiori che sbocciano e muoiono senza che nessuno li abbia mai visti, ci sono animali che trascorrono la propria esistenza senza mai sentire la voce di un uomo. Eppure ci sono.

Il libro di oggi riesce a concentrare queste sensazioni in 48 pagine splendide, frutto dell’arte dell’illustratrice polacca Maria Dek, una giovane artista polacca da tenere d’occhio! En forêt è un libro poetico che cerca di cogliere il cuore del bosco e regalartelo, con discrezione.

«Entre dans la forêt. Tu vas être surpris», entrate nella foresta rimarrete sorpresi. L’albo avanza tra tavole in cui immergere lo sguardo, vicine vicinissime ai tronchi, all’acqua, alle foglie, alla terra… e tavole “un passo indietro”, che permettono di cogliere il moto coinvolgente da cui è animata la natura. Dietro a tutto il bianco. Un bianco caldo e non acceso, un bianco non nitido e scientifico, ma un bianco muto che richiede la tua attenzione. Il testo accenna sottovoce qualche parola, come sfiorando leggermente la spalla del lettore, un cenno, un’occhiata, un dito che indica: “guarda!”. Altrimenti non c’è didascalia, ciò vedi parla per sé.

Un bambino, dai grandi occhi, si addentra, fa un passo tra le selci, accarezzando un tronco. «Des milliers d’aventures t’attendent. Dernière chaque arbre, sous chaque pierre», migliaia di avventure vi aspettano dietro ogni albero, sotto ogni pietra. Ed è così: suoni, colori, migliaia di cuori pulsanti che animano lo spazio e poi tracce, segnali di vite passate di compagni invisibili. Il bosco è un paradosso, il bosco è capace di intimorire per l’incontenibile energia che a stento trattiene e nello stesso tempo è piccolo e generoso nell’offrirti briciole di vita che puoi raccogliere in una tasca: «Tout est petit- Tout est grand». C’è il tuo posto perfetto, da qualche parte: sei in un paese straniero, eppure tutto sembra fatto per te. L’acqua che scorre imperterrita e che accarezza i piedi stanchi, ci uccelli che ti guardano con curiosità, senza pensare di scacciarti da un luogo che è certo più loro che tuo, abitanti silenziosi che ti regalano scorci di un mondo altro, arbusti e foglie che ti coprono con gentilezza, come se volessero darti il benvenuto.

Nello stesso tempo l’imponenza «elle fait un peu puer aussi», ci tornerai domani.

Con me.

È un libro magico questo, appassionato e discreto, un concentrato di poesia. La tecnica di Maria Dek con i tratti evidenti della sua mano, gli occhi degli uccelli, delle volpi, del bambino sono infusi di una certa distante imponenza che chiede con fermezza di essere guardata con rispetto. i colori privi di contorno sono coinvolgenti e caldi e restituiscono la ricchezza cromatica di un universo fatto di gialli, verdi, rossi, azzurri, marroni, viola…

Io lo adoro e trovo che il ritmo lento e cadenzato, fatto di un silenzio che si sfiora girando le pagina, sappia parlare meglio agli adulti. A Saverio è piaciuto, ma siamo in una fase di intraprendenza e scoperta che con fatica tollera la mancanza di parole!

Un grazie all’amica che mi ha fatto questo regalo prezioso!!

En forêt
Maria Dek

48 pagine
Anno: 2015

Prezzo: 14,00 €
ISBN: 9791092304138

Marcel & Joachim editore 
Compralo da Radice Labirinto: se non sai come fare clicca qui che ti spiego.

Comments

  1. Maria grazie per avermi fatto scoprire questa meraviglia. Una foresta ricca di vita, di storie, di possibilità, da esplorare prendendosi il giusto tempo, senza fretta. Vedo questo libro adattissimo per le mie giornate di scuola nel bosco con i bimbi dell’infanzia, non me lo lascerò sfuggire!

  2. Sai cara che credevo lo conoscessi già!? Beh è proprio il libro per te!

  3. Ma è bellissimo! grazie

    • lo so lo so è splendido, Maria Elena!!!

Lascia un commento