Quanto sono vasti, profondi, complessi i sentimenti e le emozioni dei bambini? Davvero basta una tavolozza di colori per descriverle? Un manuale per attenuarle? Un barattolo per contenere? Una serie di etichette per descriverle? 

L’ombra di ognuno di Mélanie Rutten potrebbe erroneamente essere ritenuto un libro per ragazzi, adolescenti, come se prima della soglia dei 10 anni non si percepisse il dolore profondo, la rabbia guerrafondaia, la frustrazione di non sapere e di non essere ancora, la tristezza di non essere compresi… come se le ombre sul cuore dei bambini non esistessero.

Invece questa storia di storie che si intrecciano e si scontrano, si addentra in punta di piedi nel vasto spazio delle emozioni e dei sentimenti dei bambini.

«è la storia di un Cervo preoccupato, di un Coniglietto che vuole diventare grande, di un Soldato in guerra, di un Gatto che fa sempre lo stesso sogno, di un Libro che vuole sapere tutto e di un’Ombra»

L’albo illustrato è organizzato in capitoli che raccontano la storia di ciascuno, che si incrociano, si allontanano, tornano.

Un cervo trova un coniglietto abbandonato e se ne prende cura:

«Di notte, qualche volta, il piccolo aveva paura. “Di cosa hai paura, Coniglietto?” “Che tu non ci sia più…”»

«Il Soldato è in guerra. In guerra contro tutto. Non è mai tranquillo»

«Il Libro è stato attaccato da un Soldato e non sa neanche il perché. Non gli piace non sapere»

Il Gatto ha perso la palla e sembra non ritrovare i suoi sogni.

Questa compagnia strampalata inizia a camminare insieme e ognuno, senza la pretesa di rispondere alle domande degli altri, offre ciò che conosce: il Coniglio sa che le storie servono ad avere meno paura e che essere abbandonati è terribile, il Gatto sa offrire braccia e spalle per camminare tra i fiumi e le rocce, il Soldato impara ad accettare le sue paure e le sue debolezze…

Sono insieme, soli, ma insieme.

«“Allora che facciamo? chiede il Gatto. “Una squadra! Te l’abbiamo detto” risponde il Soldato. “Per fare cosa?” “Per dimostrare che non abbiamo paura di… di…” “… di scalare i vulcani!” dice il Coniglio».

Ogni piccolo protagonista scopre che quell’unico sentimento che sembrava dominarli è fatto di tante sfaccettature: non sei solo rabbia! Non sei solo paura! Non sei solo tristezza, sei un universo di sorprese, risorse, bellezza!

Non è questo un libro di risposte, non si propongono facili soluzioni, ricette per curare, lenire, cancellare il dolore: il percorso è un lavoro personale, talmente personale che perfino le ragioni che guidano, sollevano e leniscono il cuore dei protagonisti non sono mai esplicitate: i protagonisti arrivano al vulcano e tutto sembra risolversi, perché? Perché ce l’hanno fatta, insieme. Ognuno nel suo piccolo ha combattuto, scoperto, affrontato la sua domanda e nel suo cuore e nel viaggio insieme ha deciso di andare avanti e non farsi definire da quello stato. L’essere soli assume una dimensione vera: ognuno è chiamato in prima persona ad affrontare le sue ombre, nessuno può farlo al suo posto, eppure gli amici, i padri, le madri, gli adulti sono lì a condividere il viaggio!

Il coniglio scopre che non si è mai soli, il Soldato scopre di poter perdonare, il Gatto scopre che si può lottare per ciò che si ama, il Libro che se non si sa si può sempre imparare.

«Basta paura! Basta paure! Basta paure!»

E l’Ombra? Chi è l’Ombra?

Anche gli adulti partecipano a questa storia con le loro paure, la loro tristezza ma anche con uno sguardo di attesa e accudente, capace di accogliere sempre. 

Una storia vasta e complessa, riservata e silenziosa che lascia spazio alla grandezza del cuore dei bambini.

Dai 5 anni.

L’ombra di ognuno Mélanie Rutten - Sara Saorin (traduttrice) 56 pagine Anno 2021 Prezzo 20,00 ISBN 9791280014160 Editore Camelozampa
Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.