Il primo caso dell’investigatore Talpone è una divertente piccola avventura che fa dialogare il linguaggio del fumetto con una narrazione più “regolare” tipica dell’albo illustrato. La storia è spassosa è molto semplice e segue Oscar un grande chef talpa con un fiuto sopraffino e una grande passione per i gialli.

Oscar, stufo della sua vita da grande chef al ristorante l’Artusi (!), decide di trasformarsi in un investigatore, cercando di trasferire il fiuto per gli ingredienti nel fiuto per le indagini.

La storia è una storia di equivoci e di grandi risate, che incomincia con la ricerca di un caso da risolvere, ed ecco che, mentre Oscar si aggira serio nel suo impermeabile, gli si fa incontro una scoiattola che ha perso le tracce di suo marito Armando!

La storia è esilarante perché Oscar, pur mettendo in campo tutti gli strumenti e gli accorgimenti di grandi investigatori letterari, dalla lente di ingrandimento al cappello di Sherlock Holmes, dagli interrogatori agli identikit del sospettato, sembra in fondo non riuscire a vedere oltre il suo naso – d’altronde è una talpa!

Mentre le indagini avanzano, uno strano e familiare scoiattolo appare più volte tra le pagine eppure solo alla fine, ormai un po’ esausto e ormai convinto che il caso si risolverà il giorno dopo, Oscar nel chiacchierare con uno scoiattolo lungo il fiume risolverà il caso… completamente a caso (!).

La storia è spassosa e ben orchestrata nel dialogo sotteso tra immagini e testo: Armando che più di una volta scorre sotto gli occhi di Oscar, farà ridere tutti i lettori! I moduli del giallo si declinano in modo semplice e molto chiaro, la risoluzione con il colpo di scena finale strapperà un’altra risata a tutti i lettori!

Bravissima Camilla Pintonato che ha un tratto davvero felice e che riesce a mixare illustrazioni e narrazione con semplicità e grande senso dello humour.

Una proposta per primissimi lettori che sappiano leggere il lo stampatello minuscolo (dai 6 anni).

Più complessa e intricata, ma anche più schiettamente gialla e intrigante è l’investigazione di una nuova eroina miss Cat nata dal dalla penna di Jean-Luc Fromental, celeberrimo scrittore per ragazzi francese, e Joëlle Jolivet, illustratrice che siamo abituati a vedere cimentarsi con la linoleografia e che invece in questo piccolo libretto ci regala un curioso e particolare fumetto.

Questo primo episodio (Miss Cat. Il caso del canarino) ci presenta la nostra eroina investigatrice, una ragazzina travestita da gatto con uno spiccato senso per l’indagine e un atteggiamento quasi gattesco (e anche tutta una serie di piccole manie!).

Il caso da risolvere riguarda un canarino scomparso, un canarino molto amato. I personaggi che si incrociano in questa indagine sono curiosi, non esattamente bambineschi, ma la piccola Cat, tenace e impicciona riuscirà a scoprire cosa si nasconde dietro la vita apparentemente un po’ scialba del suo cliente Titus Titula e del suo canarino perduto. In un mondo apparentemente riconoscibile come umano dove però i polpi possono essere baristi, Miss Cat si imbatterà in una magia che ricorda più i trucchi degli illusionisti. Tra personaggi quasi disturbanti e pedinamenti mozzafiato, Miss Cat risolverà il caso e ritroverà il canarino, che poi davvero era un canarino!?

La narrazione è incalzante: le didascalie e i fumetti si alternano con equilibrio, la storia però per essere ben compresa ha bisogno della capacità di tenere le briglia di alcuni fili narrativi diversi.

Una proposta diversa dal solito per lettori dai 7-8 anni.

Il primo caso dell'investigatore Camilla Pintonato 48 pagine Anno 2021 Prezzo 12,90€ ISBN 9788861897168 Editore Terredimezzo
Miss cat Jean-Luc Fromental - Joëlle Jolivet - Caille Diez (traduttrice) 64 pagine Anno 2022 Prezzo 9,90€ ISBN 9788882227678 Editore Fatatrac
Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.