Image
Top
Menu
4 dicembre 2017

Strenne natalizie: giorno 4

Faccio sempre molta fatica a trovare bei libri interessanti da proporvi per la fascia piccolissimi: il mercato editoriale rivolto ai primissimi lettori sembra in una fase di attesa, stallo forse, e i percorsi già battuti sembrano quelli che danno più sicurezza. Non che questo significhi scarsa qualità – intendiamoci – solo che a volte si ha l’impressione di vedere declinata la stessa idea in ottimi prodotti, ma nessuna idea nuova. Mi è sembrato di vedere un dinosauro, una nuova uscita di Gallucci a firma Lydia Nichols è un buon esempio di declinazione di temi e strutture note. All’interno della collana Scorri e gioca, di Nathalie Choux, i due volumi in uscita ne sono una felice appendice che unisce alle resistenti animazioni a scorrimento, già approvate e testate, un vero e proprio gioco, quello del cucù!

La svolgimento è molto semplice «Mi è sembrato di vedere un dinosauro…» diventa il testo introduttore del gioco che si ripete pagina dopo pagina, seguito dalla prevedibile ipotesi: «…sarà dietro il divano?».

Le situazioni quotidiane rendono la ricerca del dinosauro davvero esilarante (il dinosauro, sotto il cuscino, dentro la vasca, dietro il divano…),  inoltre il grande lucertolone ha un concetto di nascondino molto simile a quello dei bambini piccoli, per cui coperta la faccia scomparso il corpo intero.

I bambini piccoli, coinvolti nello scorrimento del cursore, gioiscono come di fronte ad un raro ritrovamento quando scoprono il muso del dinosauro, quelli più grandicelli si accorgono con stupore dei dettagli che testimoniano la presenza ben prima del movimento dell’animazione.

I cursori sono ben evidenziati, il gesto richiesto molto semplice e le soluzioni ideate di pagina in pagina sempre diverse: una volta di sposta una tenda, un’altra volta si tira all’esterno il muso del dinosauro che spunta di lato o sopra, un’altra ancora si solleva un cuscino. Apprezzabile anche l’idea di dare un inizio (il dinosauro che apre la porta di casa) e una fine (il bambino che mostra il dinosauro in giardino alla mamma) alla narrazione, definendo il libro come una storia, seppur semplice e non solo un intrattenimento ludico.

Le illustrazioni di Lydia Nichols sono gioiose e divertenti, certamente funzionali al clima di gioco allegro che il libro richiede. L’ambientazione casalinga, permette ai bambini di leggere la situazione con chiarezza e di comprenderne il gioco come scarto tra la realtà e l’immaginato (o desiderato: chi non vorrebbe in fondo un dinosauro dentro la vasca?).

I bimbetti a cui l’ho proposto (2 anni) si sono coinvolti subito nella lettura e nel gioco, con risatine argentine. Un buon prodotto resistente e adatto ai piccini che ripropone un gioco intramontabile come quello del cucù, che non smetterà mai di stupire i bambini più piccoli.

Mi è sembrato di vedere un dinosauro
Lydia Nichols 

10 pagine
Anno: 2017

Prezzo: 9,90 €
ISBN: 9788893482868

Gallucci editore
Compralo da Radice Labirinto: se non sai come fare clicca qui che ti spiego.

Lascia un commento