Può un bambino soffrire d’ansia?

Il tema può essere delicato, tanto più che spesso ad essere interessati da questo disturbo sono gli adulti. La depressione e tutto lo spettro dei disturbi d’ansia sono spesso liquidati come debolezze… e a chi ne soffre - piccolo o grande - è chiesto di trovare la forza per far fronte il disagio, spesso da solo, mentre spesso queste persone hanno domande nascoste che chiedono solo di essere ascoltate.

Ho dunque apprezzato che in modo ironico e diretto il tema ritorni al centro di alcuni albi illustrati. 

In Chiudi il becco! Sibylle Delacroix racconta del delicato passaggio alla scuola primaria, in una narrazione focalizzata e molto personale entriamo nei pensieri di una bimbetta alle prese con la sua prima giornata nella scuola nuova. «Io pensavo di incontrare nuovi amici, ma era una faccenda complicata». Le immagini che corredano il flusso di pensieri in realtà non sono mai aggressive, cupe od ostili, tutt’altro ma è evidente che la timidezza e il riserbo della protagonista la estranino dalla clima positivo che la circonda. Poi un giorno un uccellino grazioso e colorato si appollaia sulla spalla della bambina. Sembra una svolta positiva, un amico che potrebbe introdurla in quel mondo di amicizie e positività da cui la piccola si sente esclusa, invece in poco tempo ci si accorge che la voce e la presenza dell’uccellino acuiscono l’isolamento della piccina, perché la estraniano dalla realtà. I commenti sgradevoli, la voce assordante e le dimensioni sempre maggiori dell’uccello, diventano opprimenti anche visivamente. Sarà un'altra bambina a darle l'occasione di zittire per sempre l’uccello. «Il mio silenzio però non l’ha scoraggiata: è stata gentile e mi ha regalato uno dei suoi bei nastrini. D’un tratto mi sono sentita forte, molto pi forte di quel pennuto pesante».

Non gira intorno al problema questa storia, anzi mostra con modi soffocanti gli esiti dell’ansia, però non esclude il finale liberante e positivo che è sempre la compagnia di qualcuno che ti riaccompagna nella realtà, come a dire: so esattamente cosa provi. La rappresentazione molto diretta però potrebbe toccare corde sensibili nei bambini: curate questo aspetto, se intendete proporlo loro.

Più ironico e più orientato ad un pubblico adulto è invece Lo strano caso del Grande Coniglio di Ramona Badescu e Delphine Durand. 

«Il grande Coniglio ha un problema. Un problema grande come lui. Un problema ingombrante che lo segue dappertutto e gli impedisce di pensare ad altro». In questo caso il “peso del cuore” ha una faccia simpatica e divertente e quasi si stenta a comprendere il disagio del Coniglio (quanto questa situazione è profondamente vera, a volta!). Il Grande Coniglio cerca di liberarsene in tutti i modi: chiama gli amici, mette la musica, accende la televisione, cucinare…

Eppure in modi che potrebbero sembrare spassosi il problema impedisce al coniglio di fare anche le cose più semplici.

«Niente, gli sembra che non ci sia niente da fare. C’è sempre solo quel grosso problema che, a quanto pare, è piuttosto a suo agio. Il Grande Coniglio vorrebbe trovare il modo di mandarlo via, di farlo uscire di casa, di sbarazzarsene».

E poi DRIING! La sua mamma e tutti gli amici sono proprio davanti a lui! Perché?!? Il Grande Coniglio si era dimenticato di qualcosa di molto importante: del suo compleanno. E non a caso gli amici e la mamma sono lì a ricordargli: siamo felici che tu esista! E il «grosso problema»? «Il Grande Coniglio si rende conto di essersi completamente dimenticato del suo problema. Non ce n’è più nemmeno l’ombra, non ha lasciato nessuna traccia, tutto tace. Sparito! Passato, dimenticato, il problema se n’è andato! OPLÀ!»

Non cede dunque alla rappresentazione oppressiva chiaramente spaventosa del testo precedente, ma ironicamente e forse subdolamente ne offre un’effigie più realistica (almeno agli occhi degli adulti!).

Due libri particolari per un tema spesso censurato che invece credo possano trovare orecchie giuste da cui essere ascoltati, tenendo presente che Oplà spesso è un amico la “medicina” giusta.

Chiudi il becco! Sibylle Delacroix 32 pagine Anno 2019 Prezzo 15,00 € ISBN 9788861895416 Editore Terredimezzo
Lo strano caso del Grande Coniglio Ramona Badescu - Delphine Durand 32 pagine Anno 2019 Prezzo 16,00 € ISBN 9788867451111 Editore Kite
Commenti
17 Settembre 2019
Chiudi il becco – Rassegna stampa – Terre di Mezzo

[…] Scaffale Basso, 17 novembre 2019 Posted in Rassegna stampaTagged Delacroix […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.