Non delude e riesce a mantenere un livello di narrazione altissimo con trame, contenuti e temi mai scontati, Avatar che giunge alla quarto volume delle avventure cartacee con quello che è intitolato Fuga e ombra.

Dopo un terzo volume, dedicato al recupero della storia di Toph e al crearsi della scuola del dominio della terra, che però aveva richiesto un una messa in ombra del personaggio del fuoco di Zuko, ecco che il quarto volume riprendere i fili narrativi che si erano interrotti nel secondo volume che invece aveva esplorato la storia precedente del dominatore del fuoco. Fuoco e ombra riparte proprio da lì e ci offre uno sviluppo narrativo che ancora appare monografico, ma che speriamo inizi ad aprirsi ad un quadro progressivamente globale.

Avevamo lasciato Zuko tra le braccia di sua madre e questo quarto volume ci racconta di Zuko e del suo viaggio di ritorno nel suo regno, insieme alla sua nuova famiglia. Questo personaggio, che è cresciuto moltissimo dal primo incontro nella serie televisiva, si trova a dover affrontare il peso del potere con tutte le sue contraddizioni. È il signore della nazione del fuoco, una nazione potente sempre sull’orlo di un abuso di potere.

In una serie di avventure incalzanti e inaspettate il regno del fuoco viene colpito da una serie di rapimenti abominevoli, da parte di presunti spiriti, alle spese dei bambini del regno del fuoco. La riflessione sul potere prende dunque una piega interessante che interroga i lettori su cosa significa su cosa significhi tenere al sicuro, proteggere, tutelare il popolo e nello stesso tempo non limitare la libertà.

Il potere può essere fragile? Il potere ammette l’errore? Il potere ammette il perdono?  Questo grande macrotematica affrontata dal protagonista, sempre insieme ai suoi amici, che in modi diversi, eppure sempre provocanti, lo aiutano ad affrontare questo nuovo passo. A questo filo narrativo principale si intrecciano altre riflessioni, come la storia d’amore lasciata indietro con l’amica Mai e poi Azula, la sorella pazza fuggita, il nuovo ruolo della madre di Zuko ritrasformatasi in se stessa, il padre la cui figura incombe costantemente sulle vicende…

A fare da ago della bilancia con la sua capacità di equilibrare, moderare e accompagnare c’è sempre l’Avatar, Aang, che in questa avventura aiuterà a Zuko ad accettare e a comprendere il peso e il valore e la responsabilità del potere che non corrisponde sempre con l’essere perfettamente all’altezza della situazione.

Una storia ricca di colpi di scena, ben orchestrata, scorrevole e mai scontata.

Difficile stancarsi di queste storie e difficile attendere l’episodio successivo.

Se volete saperne di più:

qui trovate il primo episodio;

qui trovate il secondo episodio;

qui trovate il terzo episodio.

Avatar. Fumo e ombra Gene Luen Yang - Gurihiru - Annalisa Zignani (traduttrice) 224 pagine Anno 2022 Prezzo 16,90€ ISBN 9788867903962 Editore Tunué
Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.