Image
Top
Menu
4 maggio 2016

Mercoledì al cubo: Il libro delle cose reali e fantastiche

Non poteva esserci una conclusione migliore al nostro mese tedesco, alla scoperta degli autori e illustratori presenti come ospiti d’onore a Bologna nello spazio a loro dedicato, di questa nuova uscita: in questi giorni è stato infatti stampato per Lapis Il libro delle cose reali e fantastiche. È questo un albo eclettico a cura di Jutta Bauer e Katja Spitzer, un catalogo splendido: 53 “capitoli” o etichette tra peluches, mutande, gatti, cattivi, fate … 60 illustratori tutti (o quasi) tedeschi, 900 immagini. Vi basta? Aggiungo che 4 degli illustratori hanno tra i 6 e i 9 anni.

L’idea alla base del libro parte dalla constatazione dell’amore dei bambini per gli insiemi, gli elenchi, i cataloghi, appunto, e la sempre più rarefatta (ma non assente!) offerta illustrativa di libri di questo genere. E poi «l’idea di questo libro nasce da quello che succede quando noi illustratori ci troviamo intorno a un tavolino di un bar, a chiacchierare e scarabocchiare».

L’introduzione a firma delle due curatrici si preoccupa di mostrare diversi livelli di fruizione possibile: dallo sfogliare alla ricerca del maiale più maialoso o la mutanda meno mutandosa fino al godimento adulto di variazioni su un tema. Io aggiungerei la possibilità di testare e riprodurre diverse tecniche (dalla matita, all’acquerello, dalla maglia, ai pastelli), riconoscere diverse affinità (io mi sono esercitata a trovare contatti e comunanze) e raccontare storie infinite, quanti sono i punti di vista di ciascuno. I capitoli si susseguono ordinati uno dopo l’altro, una coppia di pagine bianche su cui spiccano più o meno disordinatamente i diversi soggetti, un titolo in alto e didascalie in basso per riconoscere gli autori dei diversi disegni. In fondo un’ordinato elenco di tutti gli illustratori che si sono fatti un ritratto (per cui le categorie potrebbero essere una in più!) e alcune succinte indicazioni: data di nascita, luogo di residenza, link al sito personale.

È questo un albo aperto, quasi un libro di attività, perché la contemplazione di insiemi di questo tipo di norma invita all’azione, appunto, e quasi mi aspettavo delle pagine bianche per poter aggiungere i nostri maiali, divani, cowboy…

Un libro in cui perdersi e sicuramente un’ottima occasione per avere un colpo d’occhio sulla Germania, una nazione artisticamente fertilissima, che con quest’anno speriamo di avere conosciuto un po’ di più.

Qui la versione di Apedario.

Qui la versione delle Briciole di Pollicino.

Il libro delle cose reali e fantastiche
Jutta Bauer – Katja SpitzerGrazia Gotti (traduttrice)

120 pagine
Anno: 2016

Prezzo: 18,50 €
ISBN: 9788878744677

Lapis editore
Compralo da Radice Labirinto se non sai come fare clicca qui che ti spiego

Anobii

Lascia un commento