Image
Top
Menu
23 novembre 2016

Volete una sirena per souvenir?

Papà orso torna a casa è stato uno dei primi libri che Saverio ha letto da solo nel suo primo anno di scuola primaria, tuttavia questa storia di Else Holmelund Minarik – che rappresenta solo un capitolo, della più lunga serie di little bear o Orsetto – è molto amata anche da bambini molto più piccoli (3-4 anni): perché?

Mi sono già dilungata sull’importanza di una selezione intelligente dei testi da proporre ai primi lettori, perché non si annoino con storie banali pensate per i più piccoli, questo di Else Holmelund Minarik conferma che quando si ha una bella storia da raccontare, senza alcun secondo fine, questa è capace di parlare a tutti.

Il piccolo volumetto con le ricchissime e straordinarie illustrazioni di Maurice Sendak (quello dei Mostri selvaggi per intenderci) è il secondo capitolo di una collana, che speriamo Adelphi continuerà a stampare; al suo interno 4 brevi avventure legate cronologicamente e tematicamente dal ritorno di papà orso.

L’editore italiano mantiene con intelligenza l’impaginazione originale, regalando ai lettori un prodotto curato e diverso dal solito. lI testo e le immagini sono racchiusi in delicate greche che ricordano che la data di nascita di orsetto va fatta risalire agli anni ’50 (!), il testo è nitido e ben spaziato, le immagini seguono il racconto (quasi una per pagina) in alto e con discrezione.

Il piccolo orso attende trepidante il suo papà, in ritorno dalla pesca oceanica, nel frattempo ci presenterà alcuni dei suoi amici di ventura: Gufo, Gatto, Gallina e Anitra. La mamma e il papà, quasi dietro le quinte, intervengono per far svoltare la storia di quando in quando.

Nella prima avventura Orsetto andrà a pescare con Gufo, insieme immagineranno le grandi avventure che anche loro vivranno quando saranno grandi, quando poi a casa incontreranno il papà tornato a casa l’aspettativa di trovarvi una sirena dovrà ridimensionarsi, anche se il papà ha portato un tesoro forse di egual valore. In Il singhiozzo Orsetto farà i conti con tutti i consigli (arcinoti) per smettere di sighiozzare: sarà il trattenere il fiato? Il bicchiere d’acqua? La pacca sulla schiena? O lo spavento dato (secondo me volontariamente) da un rimbrotto paterno? Il pomeriggio trascorso in compagnia, seduti per un picnic sarà poi l’occasione per vedere una sirena, vera, forse.

Quelle raccontate sono piccole e brevi scene quotidiane: una mamma, un papà, un gruppo di amici, i giochi all’aperto, la sala e la cucina. Ciò che permette a questo testo di parlare a bimbi piccini e più grandicelli è, secondo me, legato ad una doppia scelta che fa l’autrice.

Innanzitutto racconta tutto attraverso dialoghi: l’assenza di parti prettamente descrittive investe i discorsi diretti di un ruolo profondo, non è fornita un’interpretazione del testo, una descrizione dello spazio o dei ruoli o dei personaggi (da dove arriva Anitra? Sono amici?). Ascoltiamo e deduciamo quel che vogliamo.

Secondariamente, con molta naturalezza le storie narrano dell’universo del pensiero bambino. Le storie non sono banali perché Orsetto dà voce al vasto universo infantile, dove la pesca è un’impresa, dove ci si aspetta che il papà torni dal lavoro con una sirena sottobraccio e dove si ride per il singhiozzo e le conchiglie custodiscono i canti delle onde.

Questa narrazione aperta, senza fili precisi che la collegano al “prima” e al “dopo”, lascia spazio alla responsabilità del lettore o ascoltatore che, di volta in volta, potrà leggervi ciò che riesce a comprendere. Sendak, nella sua genialità mai didattica, lascia i personaggi muoversi su un bianco che ogni bambino riempirà con la sua immaginazione. Il tratto inconfondibile dell’illustratore statunitense richiamerà, senza copiarli, i personaggi di Beatrix Potter dando però loro un piglio inconfondibile di sguardi vivi e penetranti.

I bambini dai 3 anni seguiranno facilmente le brevissime storie, io e Saverio le abbiamo lette, alternandoci e facendo le voci, con sommo divertimento.

Una collana importante che nella sua discrezione è un vero gioiellino.

Papà orso torna a casa
Else Holmelund Minarik – Maurice Sendak – Livia Signorini (traduttrice)

62 pagine
Anno: 2016

Prezzo: 15,00 €
ISBN: 9788845929366

Adelphi editore
Compralo da Radice Labirinto: se non sai come fare clicca qui che ti spiego.

Lascia un commento