Di libri sugli amici non ne si ha mai abbastanza. In un mondo frenetico pieno di impegni, scadenze e urgenze che costringe a una solitudine spesso forzata, ripensare con gratitudine alla bellezza che gli amici portano nella vita, al supporto morale, alla leggerezza, alla felicità… beh tutto questo merita del tempo, che poi magari faccia nascere altro tempo da trascorrere insieme.

Amici di Satomi Ichikawa è un percorso emozionante e splendido nella definizione dell’essere amici. Il testo in rima si dipana in doppi versi che si completano in false contrapposizioni o in complementari movimenti, l’incipit che torna come metafora ripetuta e martellante è costituito dalla singola parola «Amici..», fulcro di senso e fulcro grammaticale:

«Amici per superare gli ostacoli, che quando siamo a terra fanno miracoli»

«Amici lievi con cui sentirci vivi»

«Amici per le fatiche più dure e per tutte le sventure»

Il testo può sembrare semplice, ma nasconde - ponendoli davanti agli occhi dei lettori- minuti dettagli che ne fanno un testo molto profondo e interessante. Innanzitutto il coinvolgimento della prima persona plurale che emerge esplicitamente a tratti, ma che immediatamente crea una dimensione comunitaria («per raccontarci favole non scritte»), poi la struttura sintattica che a tratti si avvale del complemento di fine («Amici per…»), che fa sì che la frase si trasformi in una sorta di prescrizione per la quale gli amici sono sempre la medicina giusta («Amici per imprese impossibili, alla ricerca di tesori invisibili»).

«Amici per lavorare insieme, anche se non è detto che vada molto bene».

La sintesi lessicale inoltre custodisce molte zone d’ombra e lascia che le parole possano esprimere molto di più di quanto la superficie testimoni. Non pensate dunque ad uno di quei libretti emozionali con raccolte di aforismi sull’amicizia, pensatelo invece come una documentazione della vita insieme ai vostri amici. Sì, perché un adulto in questo testo essenziale potrà rileggere un’esperienza vasta, quasi indescrivibile.

Il testo se rivolto ai bambini avrà invece un peso diverso, più descrittivo ma ugualmente coinvolgente nel suo rapporto con le illustrazioni.

Le fini e delicate immagini, che occupano largamente le pagine, ritraggono infatti un gruppo di bambini, o meglio, diversi gruppi di bambini impegnati nelle attività più varie. Se il testo nella sua dimensione connotativa parlerà agli adulti, nell’esperienza essenziale e limpida dell’infanzia invece esso descriverà quel che le immagini ritraggono. 

Così dunque se «Amici anche dopo una festa finita con una lavata di testa» richiamerà alla mente dei lettori adulti episodi indimenticabili di giovanili imprese con sgridate annesse, per i lettori più giovani i bambini che si fanno la doccia e si lavano i capelli avrà un senso e un divertimento ugualmente significativo. I bambini che popolano le pagine immersi a fare, giocare, disegnare, pulire, saltare, gridare, cantare, ballare, mettere in disordine, aspettare, guardare, urlare… rischiavano di subissare il lettore con la loro energia, tuttavia il tratto finissimo e i colori tenui donano a queste immagini un equilibrio e un fascino incantevoli. Le ambientazioni retrò, i bambini con le calze lunghe di cotone, le tappezzerie a righe, le camiciole con i colletti e i fiocchi, le salopette e le vestine a quadri, le camicie da notte bianche… certo colpiranno l’immaginario adulto, ma ciò che è più comunicativo delle immagini (e che certo parla schiettamente ai lettori più piccoli) è la verosimiglianza con cui vengono ritratti i bambini, nelle loro mosse, nel loro stupore, nei loro gesti. L’incanto dell’infanzia, il suo lavorìo, il suo entusiasmo, la sua esuberanza, il suo essere presente nel presente senza programmi e previsioni è stata ed è una realtà che attraversa la storia.

I più piccoli dunque potranno leggere questa meraviglia di libro come la documentazione del loro fare, del loro giocare, del loro essere di tutti i giorni. Gli adulti verranno invece richiamati al valor di quelle persone insieme alle quali hanno vissuto e - si spera - vivano il meraviglioso complicato e frenetico viaggio della vita.

Non fatevelo scappare.

Amici Satomi Ichikawa 32 pagine Anno 2019 Prezzo 14,00€ ISBN 9788832070187 Editore Orecchio acerbo
Commenti
13 Novembre 2019
Maria

di niente!

13 Novembre 2019
Maria

😉

13 Novembre 2019
Elisabetta (Lizzyelibetta)

Che bella questa “doppia” lettura!
“Amici per imprese impossibili, alla ricerca di tesori invisibili” mi ispira davvero simpatia pensando soprattutto ai maschi. Grazie per il prezioso suggerimento!

13 Novembre 2019
Irene

Meraviglioso!! Lo cerco subito!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.