Quest’anno stiamo celebrando un centenario importante, un personaggio cruciale per la letteratura dell’infanzia italiana: Gianni Rodari. 

Tra le tante pubblicazioni che si stanno avvicendando intorno e all’interno della vasta bibliografia rodariana, vorrei segnalarvi L’alfabeto di Gianni, un agile libretto che si pone come obiettivo quello di raccontare Gianni Rodari attraverso Gianni Rodari. Una biografia eccentrica che sceglie le 21 lettere dell’alfabeto italiano e per ognuna sceglie un episodio, una serie di episodi, curiosità, stralci dalle sue opere, pensieri esplicitati nei suoi interventi alla stampa o nei suoi incontri e ne organizza 21 capitoli intriganti e curiosi.

Non c’è un’organizzazione cronologica della narrazione: si salta dal padre panettiere che salva un gattino da sotto la pioggia, al giovane gambero che sceglie di andare dritto per la sua strada (Le favole al telefono), si salta indietro al primo matrimonio del padre per poi parlare di Paola, la figlia amata. L’organizzazione narrativa tematica mostra palesemente come la scrittura, le opere e la vita di Gianni Rodari si intreccino strettamente. Non è solo una questione di “travasi” (l’amore per gli animali del padre che ritroviamo nel figlio), no. Ogni provocazione, ogni evento, ogni accadimento viene filtrato dalla sensibilità e dalla coscienza di Rodari, trasformandosi e divenendo attraverso lo sguardo personale dell’autore qualcosa di nuovo e unico. 

Non immaginatevi un trattato paludato sul pensiero rodariano: le citazioni dai suoi testi - prevalentemente rivolti ai bambini - mostrano la serietà del suo pensiero, ma anche il suo sguardo divergente e scanzonato, i temi impegnativi si calano nell’eccentricità dei soggetti nati dalla sua immaginazione.

Realtà e immaginazione, Storia e storie, adulti e bambini.

Gli episodi privati arricchiscono intimamente la narrazione: come quando prese un mese di vacanza e si fece prestare la macchina da scrivere dalla sezione del Pc per scrivere Cipollino! I luoghi si animano della sua presenza (il Nord Italia, prevalentemente, ma non solo!), le diverse professioni da lui esercitate si illuminano e si accomunano per ragioni diverse.

Domande, bambini, ma anche impegno politico, amici di gioventù e vita familiare, preoccupazioni economiche e guerra.

Conclusa la lettura, si ha l’impressione di avere conosciuto Gianni Rodari, avendolo frequentato un po’ casualmente per diversi anni. Ogni capitolo dona un tassello diverso che alla fine mostra un quadro coerente, dove i diversi episodi si collegano più saldamente di quanto alla prima impressione si fosse intuito. 

La scelta stessa di non segnalare - se non a fine volume - le fonti delle diverse citazioni mostra una armonia diffusa negli scritti di Rodari che rende molto simili le filastrocche ai pezzi scritti per l’Unità.

Una lettura interessante, brillante e testualmente ineccepibile, una arguta presentazione di un personaggio che si deve conoscere, a maggior ragione quest’anno!

La lettura può essere offerta come biografia insolita anche a ragazzi curiosi.

L'alfabeto di Gianni Pino Boero - Walter Fochesato 136 pagine Anno 2019 Prezzo 10,00€ ISBN 9788894970159 Editore Coccolebooks
Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.