Vi avevo già parlato della mia allergia ai libri che nascono per far leggere i bambini e anche della difficoltà di trovare proposte interessanti per i primi lettori. Ciò che spesso induce a scegliere annacquati libretti di poche pagine è credere che la fatica, per i bambini da poco abituati a leggere, sia troppo eccessiva. Quest’estate invece ho portato in vacanza per mio figlio di 6 anni, fresco del primo anno di primaria, un libro di ben 142 pagine: un azzardo da madre iperpretenziosa? Spero di no. Lo abbiamo letto insieme, un paio di pagine ciascuno (la pratica della lettura condivisa, può assumere molte forme!) e ci ha entusiasmato capitolo dopo capitolo.

Il libro in questione è Mango e Bambang. Un tapiro per amico e racconta la storia di una coppia di amici sui generis che vive in una grande città «una città molto, MOLTO indaffarata». Le avventure sono quattro, ma creano nella loro successione uno sviluppo lineare che lo rende un romanzo unico in quattro capitoli: Mango e la baraonda, La piscina di Bambang, Bambang si mette il cappello, La canzone del tapiro.

La scrittura dell’autrice è molto coinvolgente e la scelta di ambientare questa avventura in una città caotica, una città come molte delle città in cui i bambini di oggi sono abituati a vivere, avvicina il libro all'esperienza dei bambini odierni.

Mango (davvero originale il nome!) è una bambina gentile che vive con il suo papà da sola in una grandissima città. Come spesso accade Mango è spesso sola ed ha imparato a cavarsela da sola e a farlo bene: «era quasi cintura nera di karate, era capace di saltare dal trampolino più alto della piscina senza tapparsi il naso, di usare la difesa siciliana a scacchi, di muovere le orecchie mentre succhiava il leccalecca… viste le lunghe ore che suo papà passava a far quadrare i conti, doveva trovarsi delle cose da fare. Volendo diventare brava a farle, era sempre indaffarata». Poi un giorno mentre torna verso casa dalla sua lezione di karate, si ritrova nel mezzo di una baraonda cittadina: traffico fermo, folle incontrollate, polizia… sarà la grande occasione (non vi svelo niente!) di far amicizia con Bambang, un tapiro. La paura e la timidezza dell’inaspettato animaletto, unite all’intraprendenza e alle mille risorse di Mango regalano pagine di divertimento sempre interessante. Non scontata e molto interessante la dinamica per cui alla fine sarà Bambang ad affiancare Mango in un momento di difficoltà: gli amici si aiutano a vicenda!

I personaggi seppur caratterizzati non diventano macchiette: manca la contrapposizione semplificata tra buoni e cattivi e l’autrice mostra come i limiti da superare sono spesso posti dai noi stessi e dalle nostre paure e basta superarle insieme ad un amico. Episodi esilaranti si alternano a momenti di riflessione sui propri timori, ma senza che questi appesantiscano la narrazione. Frequenti i dialoghi e i cambi di tono, sottolineati da un sapienti uso dei font.

Le figure adulte rimangono defilate, anzi assenti, per lasciare spazio alle amicizie e ai legami tra pari. La scrittura dell’autrice inglese scorre facilmente, ma con accuratezza lessicale e sintattica (ottimo il lavoro della traduttrice). Ciò che rende molto bello questo libro è la cura con cui è stato impaginato e l’attenzione con cui le illustrazioni sono state accordate al testo. Il volume cartonato a righe viole e dettagli dorati spicca per eleganza, le immagini di Clara Vulliamy - che mantengono la bicromia nero-viola - accompagnano il testo in modo importante (rarissime la pagine di solo testo) permettendone una lettura godibile anche ai primi lettori, spesso scoraggiati dai muri di testo. All’illustratrice inglese il merito di aver saputo definire uno stile interessante e non lezioso.

Un romanzo moderno per bambini cittadini che racconta di amicizia e di limiti da superare insieme.

A Saverio è piaciuto molto (c’è anche un personaggio maschile che speriamo si sviluppi nei prossimi episodi!) e lo abbiamo divorato in un settimana.

Consigliato dai 6 anni per la lettura condivisa. Sarà invece un prezioso libro da regalare ai bambini dai 7 ai 9 anni a seconda delle abilità di lettura indipendente.

Mango e Bambang. Un tapiro per amico
Polly Faber - Clara Vulliamy - Laura Bortoluzzi (traduttrice)

142 pagine
Anno: 2016

Prezzo: 12,50 €
ISBN: 9788869660795

Il castoro editore
Compralo da Radice Labirinto se non sai come fare clicca qui che ti spiego

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *