Due libri davvero curiosi, esilaranti e spiritosi sono usciti recentemente per Biancoenero, due proposte uniche e inimitabili per primissimi lettori che promettono innanzitutto grosse risate, ma non solo.

Guarda il gatto! e Guarda il cane! di David LaRochelle e Mike Wohnoutka sono infatti libri che giocano a creare un legame di complicità esclusiva con il lettore, libri che si guardano con ironia e quasi prendono in giro la propria struttura narrativa.

Dimenticate ogni pregiudizio che vorrebbe i libri oggetti un po’ serioso e magari noiosi.

Guarda il gatto! è la prima avventura, un piccolo volumetto che contiene al suo interno tre storie (Guarda il gatto, Guarda il serpente e Guarda il cane) narrate in questo modo: nella pagina sinistra troviamo il testo scritto, che possiamo immaginare pronunciato da una voce seriosa che personifica “la letteratura”, “la storia”, mentre nella pagina destra invece è ritratto il cane che attraverso un fumetto dialoga con la striscia di testo che è stata appena pronunciata.

«“Guarda il gatto”»

Naturalmente a destra il cane esprime il suo punto di vista:

«“Non sono un gatto. Sono un cane”»

Il testo narrativo continua imperterrito a raccontare di un personaggio e dei suoi attributi - personaggio che evidentemente, agli occhi del lettore non esiste! -  e il cane sulla destra continua con la stessa tenacia a smentire la seriosità espressa dal testo:

«“Guarda il gatto blu.” “Non sono blu e non sono un gatto” “Il gatto blu indossa un vestito verde” “Io non ho nessun vestito verde!”»

Il testo scritto si configura quindi come un testo un po’ ottuso e cieco di fronte all’evidenza dei fatti! Il racconto crea in questo modo un crescendo di pathos dove l’ostinazione narrativa è pari solo al progressivo opporsi del cane che protesta forte dell’evidenza che lui è.

Come immaginate, questa incomunicabilità è frutto di grandissime risate che verranno tra l’altro ulteriormente amplificate dal finale, senza parole, quando il testo scritto (ma muto!) si prenderà una piccola rivincita sul cane.

Le tre avventure riprendono questo modulo comico variamente, rendendolo sempre diverso e interessante, e chiedendo una rinegoziazione del ruolo di guida della narrazione che rende le tre storie una più divertente dell’altra. Se questo volume vi farà ridere, certamente non resisterete al volume dedicato al gatto che si intitola, inevitabilmente: Guarda il cane! Questo perché è innegabile che i gatti abbiano, dalla loro parte, un’intelligenza e una malizia che stereotipicamente non appartiene al cane. Il gatto, infatti, quando verrà definito “cane” al posto di opporsi in virtù di una tenace difesa della verità, asseconderà questo gioco, lanciandosi in una imitazione più che esilarante dell’“essere cane”.

Ciò che di geniale c’è in questi due libri è sicuramente la composizione dell’esperienza di soddisfazione e di riso che donano ai bambini. In un clima di autoironia spiccato e grazie a una costruzione del pathos evidente ma non stupida, i bambini possono giocare con libro riconoscendogli una capacità di divertire, di raccontare, di prendersi con leggerezza e soprattutto di includere nella narrazione il lettore, il primo lettore che spesso - se alle prime armi - si sente spettatore inerme di qualcosa di cui non fa parte.

Queste piccole storie animate chiedono invece ai bambini di rendersi disponibile a partecipare alla narrazione, prendendo le parti dei personaggi.

Le stringhe di testo secche ed essenziali permettono poi una gestione della lettura molto facile, perfette le illustrazioni che seguono, suggeriscono, creano un pathos che amplifica l’effetto delle parole.

Il libro sembra presentarsi ai lettori quasi dicendo: guarda che tra le pagine, al mio interno, posso nascondere tesori per farti ridere e desidero che tu partecipi con la tua capacità la tua voce e i tuoi occhi alla lettura, perché la lettura non è un sorbirsi passivo di qualcosa, ma è la possibilità di entrare a far parte di storie nuove. Guarda!

Guarda il gatto! David LaRochelle - Mike Wohnoutka - Irene D'Intino (traduttrice) 64 pagine Anno 2021 Prezzo 14,50€ ISBN 9791280011145 Editore Biancoenero
Guarda il cane! David LaRochelle - Mike Wohnoutka - Francesco Piperno (traduttore) 64 pagine Anno 2022 Prezzo 14,50€ ISBN 9791280011190 Editore Biancoenero
Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.