Image
Top
Menu
18 aprile 2018

Premio Nati per leggere 2018

natiperleggere17.Thumb_HighlightCenter173340

Oggi è stato assegnato il Premio Nati per leggere 2018, giunto alla IX edizione, istituito direttamente da Nati per leggere che si occupa di promuovere le buone pratiche della lettura nel territorio italiano, attraverso diversi presidi che sono rappresentati essenzialmente da realtà già esistenti come le biblioteche, gli studi pediatrici e ogni altro luogo che si lasci abitare dai volontari.

Il premio è assegnato da operatori, docenti, esperti di letteratura per l’infanzia, bibliotecari, pediatri, librai specializzati e giornalisti, ma, a differenza di molti altri premi, questo focalizza in modo specifico solo la prima fase di approccio del bambino al libro, specificando in modo specifico 3 diverse fasce d’età spesso considerate globalmente: 6 e 18 mesi, 18 e 36 mesi, 3 e 6 anni (NASCERE CON I LIBRI).

Oltre ai premi dedicati ai migliori libri nelle 3 fasce d’età, il premio prevede altre sezioni:

sezione PASQUALE CAUSA: attribuito ad un pediatra impegnato nella diffusione del Nati per Leggere;

sezione RETI DI LIBRI, due premi relativi a progetti di promozione della lettura, distinti in “il miglior progetto locale consolidato” e “il miglior progetto locale di recente istituzione”.

Infine 5000 bambini di età compresa tra 3 e 6 anni partecipano alla sezione CRESCERE CON I LIBRI che è un premio assegnato annualmente su un tema specifico. Quest’anno è: Un posto per crescere: la tana e la casa.

Ecco le motivazioni, le recensioni su Scaffale Basso e qualche commento a margine.

Elisa Mazzoli - Marianna Balducci, Il viaggio di piedino, Bacchilega

Elisa Mazzoli – Marianna Balducci, Il viaggio di piedino, Bacchilega

Nella sezione Nascere con i Libri (6-18 mesi) vince Il viaggio di Piedino di Elisa Mazzoli e Marianna Balducci (Bacchilega Junior, 2018). Motivazione: «una prova riuscita di far convivere due linguaggi visivi differenti, in questo dialogo la parte fotografica risulta la più convincente».

Bacchilega si conferma una casa editrice particolarmente attenta a questa fascia d’età dove vince per la seconda volta in pochi anni, considerando che nel 2016 il premio non venne assegnato perché non furono trovati libri all’altezza!

Kitty Crowther, Storie della notte, Topipittori

Kitty Crowther, Storie della notte, Topipittori

Nella sezione Nascere con i Libri (18-36 mesi) sono stati scelti due vincitori pari merito «per dare visibilità a paesaggi visivi e linguaggi grafici differenti»: Storie della notte (Topipittori, 2017) di Kitty Crowther. Motivazione: «l’autrice riesce sempre a rappresentare perfettamente emozioni e sentimenti, attraverso un segno grafico personalissimo, evocativo ed incisivo al tempo stesso»; 

Barbro Lindgren - Eva Eriksson, Il carretto di Max, Bohem

Barbro Lindgren – Eva Eriksson, Il carretto di Max, Bohem

e Il Carretto di Max di Barbro Lindgren e Eva Eriksson (Bohemini-maxi, 2018). Motivazione: «Attraverso la semplicità narrativa mette in luce diversi elementi come l’ironia, la freschezza, l’animismo degli oggetti e un finale inaspettato».

Ho trovato davvero interessante l’attribuzione del libro di Kitty Crowther ad una fascia d’età così piccina, ma il libro è davvero splendido! Sono felicissima per Max di cui aspettiamo a breve i nuovi capitoli!

Noemi Vola, Un orso sullo stomaco, Corraini

Noemi Vola, Un orso sullo stomaco, Corraini

Nella sezione Nascere con i Libri (3-6 anni) vince Un orso sullo stomaco di Noemi Vola (Corraini Edizioni, 2017). Motivazione: «Storia divertente dal ritmo vivace, grazie all’uso pertinente degli opposti grafici e linguistici. Una limpida rappresentazione delle relazioni umane, adatta ai bambini ma anche agli adulti».

La sezione Pasquale Causa decreta vincitore il dottore Domenico Capomolla di Reggio Calabria: «Cofondatore del gruppo Nati per Leggere di Reggio Calabria, ha contribuito personalmente a trovare fondi per promuovere il progetto. Utilizza il libro come strumento di valutazione dello sviluppo del bambino e promuove la lettura oltre l’ambulatorio, utilizzando diverse forme di comunicazione».

Nella sezione Reti di Libri ottengono il riconoscimento:

Progetto consolidat: Sistema bibliotecario del Vittoriese (TV):«Si premia un progetto ricco e articolato, diffuso su una rete capillare e integrata, volto a promuovere la lettura sin dal periodo prenatale. Dispone anche di materiali informativi in lingua straniera.

Biblioteca comunale di Cisterna di Latina -LeggiAmo.

Biblioteca comunale di Cisterna di Latina -LeggiAmo.

Progetto esordiente: Biblioteca comunale di Cisterna di Latina  –LeggiAmo.  «La Biblioteca di Cisterna ha promosso e attivato una rete con le biblioteche comunali di Aprilia e Cori, coinvolgendo i pediatri di base operanti nei due territori limitrofi, svolgendo attività in rete di promozione alla lettura dal prenatale all’età prescolare e lavoro di formazione per adulti. Lodevole la presentazione della rete e l’impegno nella comunicazione e nella partecipazione a eventi nazionali di promozione alla lettura».

Stephanie Blake, Non voglio traslocare!, Babalibri

Stephanie Blake, Non voglio traslocare!, Babalibri

Per la sezione Crescere con i Libri, il titolo vincitore è Non voglio traslocare! di Stephanie Blake, edito da Babalibri (2017).

Come ogni anno, i vincitori saranno premiati lunedì 14 maggio, alle ore 16.30, nell’Arena del Bookstock Village del Salone Internazionale del Libro di Torino.

Qui trovate i vincitori delle edizioni precedenti.

 

Lascia un commento

Posted By