Oggi sono stati proclamate, un po’ in sordina rispetto al clamore che circondava l’evento alla Bologna Children’s Book Fair, le terzine finaliste del Premio Andersen 2020, un premio molto ambito e tra i principali nel panorama italiano.

Il riconoscimento italiano è attribuito ai libri per ragazzi, ai loro autori, agli illustratori e agli editori ed è promosso dalla rivista omonima che dal 1982 seleziona e premia i titoli che ritiene più significativi in molte e diverse categorie: libri 0/6 anni, 6/9 anni, 9/12 anni, oltre i 12 anni, oltre i 15 anni, gli albi illustrati, i libri senza parole, la narrativa, la divulgazione, il fumetto. La giuria è composta dalla direzione e lo staff redazionale della rivista e alcuni selezionati studiosi e specialisti del settore.

In moltissimi casi le mie impressioni hanno trovato conferma: bellissimi libri convenzionali e meno capaci di toccare corde e inventare storie inaspettate. Di questa selezione, in particolare, ho apprezzato la multiformità che emerge e che valorizza la diversità di toni e la varietà di stili e temi. L’unica osservazione che mi permetto di avanzare riguarda dei grandi assenti. Nella categoria 0-6 anni mancano sempre i bambini appena nati, una fascia difficilissima da soddisfare con proposte di qualità. Una provocazione e una esortazione per tutti.

Ecco i libri selezionati in tutto il loro fulgore, molti, moltissimi li trovate e li troverete su Scaffale Basso.

Miglior libro 0/6 anni
1. Ezra Jack Keats, Peter nella neve, Terre di mezzo
2. Ole Könnecke, Desperado, Beisler
3. Einat Tsarfati, I miei vicini, Il Castoro

Miglior libro 6/9 anni
1. Emma Adbåge, La buca, Camelozampa
2. Cosetta Zanotti – Lucia Scuderi, Vorrei dirti, Fatatrac
3. Davide Calì – ill. di Ronan Badel, Alla ricerca di Lola, Jaca Book

Miglior libro 9/12 anni 
1. Eleanor Estes – di Louis Slobodkin, I cento vestiti, Piemme
2. Patricia MacLachlan, Le parole di mio padre, HarperCollins
3. Cornell Woolrich – Fabian Negrin, L’occhio di vetro, Orecchio Acerbo

Miglior libro oltre i 12 anni
1. Bart Moeyaert, Bianca, Sinnos
2. Murielle Szac – Olivia Sautreuil, Il romanzo di Artemide, L’ippocampo Ragazzi
3. Michael Morpurgo – Barroux, Nella bocca del lupo, Rizzoli

Miglior libro oltre i 15 anni
1. Marcus Sedgwick, Santa Muerte, Pelledoca
2. Geraldine McCaughrean, Alla fine del mondo, Mondadori
3. Iain Lawrence, The skeleton tree, San Paolo

Miglior libro di divulgazione
1. Monika Vaicenaviciené, Che cos’è un fiume?, Topipittori
2. Lara Albanese – ill. di Tommaso Vidus Rosin, Mappe spaziali, Nord-sud
3. Telmo Pievani e Andrea Vico – Nicolò Mingolini, Piante in viaggio, Editoriale Scienza

Miglior libro fatto ad arte

1. Tom Haugomat, Nello spazio di uno sguardo, Terre di mezzo
2. Alexandre Galand e Delphine Jacquot, Mostri & meraviglie, Franco Cosimo Panini
3. Beatrice Alemagna, Le cose che passano, Topipittori 

Miglior albo illustrato
1. María Teresa Andruetto – Martina Trach, Clara e l’uomo alla finestra, Uovonero
2. Anthony Browne, Tutto cambia, Orecchio Acerbo
3. Akiko Miyakoshi, La strada verso casa, Salani

Miglior libro senza parole
1. John Hare, Gita sulla luna, Babalibri
2. Mark Janssen, L’isola, Lemniscaat
3. Soojin Kwak, Costruttori di stelle, Carthusia

Miglior libro a fumetti

1. Magnhild Winsnes, Shhh. L’estate in cui tutto cambia, Mondadori
2. Marino Neri, Nuno salva la luna, Canicola
3. Émilie Plateau, Nera. La vita dimenticata di Claudette Colvin, Einaudi ragazzi

Miglior libro mai premiato
1. Gary Paulsen – Peppo Bianchessi, John della notte, Equilibri
2. Christian Voltz, Non è colpa mia, Kalandraka
3. E. L. Konigsburg, Fuga al museo, DeAgostini

Se volete riguardare i premiati dell’anno scorso, andate qui!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *