Image
Top
Menu
14 novembre 2018

Il tempo di un respiro e cantonate epiche

Ad un primo sguardo i due libri di oggi non hanno nulla in comune: il primo parla di scienza, il secondo di poesia… eppure Errori galattici di Luca Perri e Così belle da innamorare le stelle di Andrea Molesini sono più simili di quanto possiate immaginare.

I due libri si rivolgono infatti ad un pubblico della stessa età (10 anni) e affrontano temi, ritenuti tradizionalmente ostici, con ironia e spensieratezza, riuscendo – a mio parere – nell’arduo compito di incuriosire i ragazzi di fisica e poesia, senza semplificare ma trovando invece una chiave narrativa interessante.

Impossibile?

Il libro di Luca Perri colpisce immediatamente per il tono colloquiale, molto affine al parlato, ricco di battute e riferimenti alla televisione, alle serie tv e al cinema.

«Smettiamola di pensare agli scienziati come a dei nerd ultra razionali, ossessionati dal rigore alla Sheldon Cooper di The big bang theory. Per carità, a colte siamo anche peggio, ma in genere siamo gente normale! O, almeno… all’apparenza».

Ironia, spiritosaggine, espressioni del gergo giovanile, un tono allegramente sopra le righe … questa è la cifra della scrittura dell’autore che si fonde tuttavia con descrizioni chiare e precise di esperimenti, pensieri e teorie che hanno fatto la storia della chimica, della fisica e dell’astrofisica.

Ma il punto davvero interessante di questo libro non è tanto il “come” – la voce narrativa – quanto piuttosto ciò che racconta: l’autore infatti seleziona con accuratezza e disinvoltura alcune delle più grandi cantonate mai prese dagli scienziati lungo la storia e le racconta con un fine non scontato. Avrebbe potuto infatti declinare la sua ironia semplicemente per far vedere come sbagliare sia all’ordine del giorno, anche da parte di nomi che, nell’immaginario collettivo, si associano al successo e all’infallibilità, invece l’autore sceglie di mostrare come questi errori «galattici» furono necessari e utili alla scienza per fare un passo in avanti.

È questo legame tra errore e crescita che secondo me colpisce per originalità e invita ad una riflessione non scontata. I volti nascosti sul suolo di Marte furono la molla perché gli studi sul pianeta rosso e sulla pareidolia potessero avanzare: «per carità, forse prima o poi i robottini li avremmo inviati comunque, ma il Pianeta Rosso non sarebbe stato una priorità».

Da nomi più noti come Einstein, Galileo Galilei, Newton ad altri meno noti (almeno a me, che però non faccio testo perché detestavo fisica…) viaggiamo nel tempo, ripercorrendo scoperte e studi celebri, dispute agguerrite, esperimenti e missioni riuscite e fallite. L’insuccesso non è messo alla berlina, anche se spesso le situazioni lontane nel tempo possono risultare umoristiche agli occhi dei moderni, ma se ne capiscono le ragioni: l’autore spiega il percorso che lo studioso protagonista dell’episodio ha compiuto per arrivare alla conclusione errata e poi ciò che da quell’errore è scaturito.

Corredano il testo figure e fumetti di Tuono Pettinato che si accordano perfettamente al tono dell’autore!

Un libro divertente, ma non scontato, un libro che si legge d’un fiato, una volta entrati nell’ottica della lingua dell’autore. Alcuni riferimenti e alcune battute ironiche saranno compresi solo da ragazzi con una certa dimestichezza con il mondo ed è la ragione per cui non proporrei il testo prima dei 10 anni: un peccato, perché sarebbe bello poter proporre la questione anche prima!

«Bello, ma…no»

«Da un lato c’è chi crede a Newton e, per comodità, chiameremo questo gruppo “tutti”. Dall’altro ci sono i sostenitori di Huygens; chiameremo questo gruppo “Christiaan Huygens»

Nessun problema di comprensione, invece, dei contenuti specialistici anche se molto complessi, perché l’autore riesce ad accennare e rendere chiaro il processo di deduzione senza che sia strettamente necessario comprendere completamente il contenuto scientifico.

In Così belle da far innamorare le stelle non troviamo lo stesso tono e la stessa ironia, anzi Andrea Molesini è rigoroso nel parlare di metri, rime, accenti, metafore… cioè di tutti gli ingredienti che concorrono a creare una poesia. Il testo è ideato come un prontuario esemplificativo della grammatica della poesia: l’importanza del ritmo, i componimenti della tradizione, le caratteristiche del verso libero…

Tutto è spiegato con semplicità e attraverso molti esempi commentati ed analizzati, grazie ad un linguaggio sintetico e un’intelligente scelta esemplificativa che accosta Leopardi a:

«E questa la riconosci?

“Io e te…

che ci abbracciamo forte, 

io e te, io e te…

che ci sbattiamo porte, 

io e te, io e te…”»

Perché in fondo la poesia risponde alle stesse regole, anche se è cantata!

Alberto Rebori correda il testo di un apparato fumettistico dissacrante e divertente che smorza il tono comunque didattico della narrazione, strappando inevitabili sorrisi:

«A! B! C! D! Eh?»

La bellezza di questo libro sta nel fatto che l’autore spiega le ragioni che stanno dietro all’ossatura delle regole: perché l’endecasillabo ha così successo nella poesia italiana? «per pronunciare undici sillabe ci vuole, all’incirca, il tempo di un respiro». Perché l’endecasillabo libero non è poi così libero? 

La poesia si mostra come una vera e propria arte per comporre e per comprendere la quale servono degli strumenti precisi che possono essere dimenticati e tralasciati, solo se li si conosce alla perfezione.

Incantevoli le appendici, dove l’autore si rifà alla mitologia greca per raccontare la natura della poesia e seleziona una serie di composizioni poetiche che restituiscono lo spirito divertito dei poeti, che è assai meno raro di quanto si possa immaginare!

Un libro da regalare a ragazzi (dai 10 anni) che aspirano a diventare poeti e che insegna che la bellezza a volte si intuisce, ma per vederla è necessario conoscere i fondamenti che la grammatica custodisce.

La poesia insomma è rigorosa e la scienza molto avventurosa: una scoperta, no?

Errori galattici
Luca Perri – Tuono Pettinato

192 pagine
Anno: 2018

Prezzo: 15,90 €
ISBN: 9788851165765

De Agostini editore

Così belle da innamorar le stelle
Andrea Molesini – Alberto Rebori

140 pagine
Anno: 2018

Prezzo: 14,00 €
ISBN: 9788817099301

Rizzoli editore