Image
Top
Menu
17 dicembre 2016

17 dicembre

Avete in mente Captain America? Iron man? Hulk? Mio figlio non ha mai visto alcuno di questi personaggi, in realtà immagino neanche voi – almeno dal vivo 😀 – ma mio figlio non ha neanche mai visto film che li riguardino, eppure nel suo immaginario di 6enne questi personaggi sono al primo posto del suo ideale di vita. Ecco allora il libro giusto Though guysche possiamo tradurre Tipi tosti – un libro dovreste regalare a ogni maschio della vostra famiglia dai 3 ai 99 anni.

L’illustratore americano Keith Negley si cimenta per la prima volta in un albo illustrato per bambini e lo fa con l’obiettivo assai ambizioso di parlare di virilità e “figaggine” maschile ai più alti livelli

Pagina dopo pagina questo libro ci mostra un wrestler, un astronauta, 2 ninja, un supereroe, un cowboy, un pirata, un cavaliere della tavola rotonda, un pilota di formula 1, un capitano di una nave, un biker tatuato… riuscite a immaginare più testosterone? Eppure il libro si apre con questa sorprendente frase: «It’s not always easy being a tough guy». Insomma non è mica sempre facile essere dei tipi tosti. Il nerboruto wrestler infatti sembra provato, i due ninja (migliori amici!) piangono, il supereroe mangia da solo un tramezzino su un grattacielo… C’è forse bisogno di un ulteriore incremento di supertostaggine? Ma quando si è all’apice, oltre non si può andare e non importa «how strong or fast, or brave» tu sia. Ciò che rende incrollabili, insuperabili, inimitabili, inarrivabili i migliori uomini sulla piazza è che «Everyone has feelings … and it’s ok to show them».

E badate bene non parliamo solo di commozione: tutti i sentimenti valgono la pena di essere mostrati, senza vergogna.

Come a dire ci si può sentire impauriti, soli, frustrati, arrabbiati, stanchi … i veri tipi tosti sono così coraggiosi da non temere nessuno dei moti del proprio animo come ogni padre e figlio sanno bene: «just like these tough guys, who love each other very much».

L’autore americano ci regala un testo splendido sull’amore paterno e sulla virilità che è tanto sicura di sé, proprio perché si conosce.

Le illustrazioni si susseguono in una sorta di galleria cartellonistica dove i volumi piatti, le campiture omogenee e le linee regolari sottolineano l’effetto-istantanea. Tuttavia i ritratti sono capaci con pochi ed essenziali dettagli di raccontare più storie (le buche del pirata, la spada spezzata del cavaliere…). I volti preoccupati e spesso tristi dei protagonisti non lasciano preoccupano i lettori (anzi mio figlio rimane in uno stato di esaltazione dalla prima all’ultima pagina!), perché non vi è nessuna falsa esagerazione sentimentale: la ragionevolezza del sentimento provato attribuisce ad ogni superuomo la sua statura intera. Non siamo davanti ad uno sdoganamento semplificato del sentimento, nessuna facile banalizzazione: Keith Negley parla degli uomini e dei moti del loro animo in maniera così normale ed esatta che quasi si ha voglia di parlare dei supereroi e lasciar stare la riflessione sulle emozioni, che quasi finiscono in secondo piano.

Dedicato di cuore a tutti i papà che accompagnano i loro figli maschi a diventare uomini, quotidianamente, senza paura di niente, neanche di piangere di gioia e lo fanno semplicemente stando insieme a loro (come sembrano suggerirci gli interessantissimi risguardi del libro!).

Noi adoriamo questo libro, si è capito?

Though guys
Keith Negley

48 pagine
Anno: 2015

Prezzo: 17,95 $
ISBN: 9781909263666

Flying Eye Book editore
Compralo da Radice Labirinto se non sai come fare clicca qui che ti spiego

Anobii

Lascia un commento