Image
Top
Menu
3 aprile 2018

Margherita o pratolina?

Continua la carrellata di libri divulgativi affascinanti, che ultimamente davvero non mancano! Oltre all’eccellenza illustrativa che viene sempre più chiamata in causa in libri che non vogliono più essere considerati una seconda opzione rispetto agli artistici albi illustrati, è la scelta del punto di vista, la scelta dell’approccio alla materia che, travalicando le consolidate e tradizionali impostazioni tematiche, cerca nuovi punti di vista, trasversali e spesso interdisciplinari che rendono questa nuova generazione di libri non-fiction intriganti e davvero godibili da leggere d’un fiato e non solo volumi da consultazione. Nel caso odierno è l’approccio dicotomico (paragone e coppie) a rendere Gufo o civetta? di Emma Strack e Guillaume Plantevin un libro davvero unico.

Organizzati in 60 coppie, il libro descrive soggetti appartenenti ad argomenti che vanno dagli animali all’alimentazione, dalla geografia all’abbigliamento, dal corpo umano agli oggetti quotidiani. In ogni caso è il paragone diretto tra due soggetti simili o comunemente confusi per legami di metonimia ad essere sviscerato.

«Subdolo e sibilante, il serpente dal sangue freddo si avvicina strisciando… Vipera o biscia  che sia, spalanca le fauci per mostrare i suoi denti uncinati. Ma dei due, quale vanta un morso velenoso?». La trattazione non vuole essere esauriente per il singolo caso, ma sono le differenze, le affinità, la relazione tra i due protagonisti ad essere affrontata e, in questo modo, paradossalmente i tratti distintivi e più caratterizzanti del soggetto emergono con chiarezza e vengono memorizzati con più facilità: la biscia nuota, la vipera no, i denti della biscia sono posti in fondo alla bocca quelli della vipera nella parte anteriore della mascella, la pupilla della biscia è rotonda quella della vipera è a fessura…

Succinte notazioni scientifiche schematizzano nell’alto della doppia pagina le notizie tassonimiche e sinteticamente rilevanti (ad esempio classe, famiglia, distribuzione in Italia, caratteristiche…), nel basso 6 approfondimenti (che nella illustrazione circolare forse richiamano la visualizzazione microscopica!) e curiosità scelti ad hoc.

Cavalletta o locusta? Coniglio o lepre? Ape o vespa? Pinguino o gazza marina?
Tantissime le notizie più o meno note che differenziano le diverse coppie e che si  scoprono con piacevolezza e stupore: il timpano della cavalletta è nella tibia, mentre quello della locusta nell’addome, a fauci serrate l’alligatore non lascia trasparire nessun dente, mentre nel coccodrillo i denti rimangono ben visibili…

La ricchezza di questo libro sta poi nel fatto che superato il primo capitolo dedicato agli animali, ci si addentra curiosamente in tutt’altre materie spesso poco considerate.  Le olive nere e verdi che tipo di relazione hanno, lo sapete? Nascono su alberi diversi? Quanto cacao contiene il cioccolato bianco? E lo sapete che è stato inventato da Henri Nestlé? Sapreste distinguere una pesca da una pesca noce dal nocciolo? E quei deliziosi fiorellini che ci sembrano salutare la primavera sono davvero margherite? Sicuri? Olanda e Paesi bassi sono termini sinonimi? Jeans deriva dalla pronuncia inglese di “blu di Genova” e quale relazione ha con denim? Presbiti e ipermetropi vedono, o meglio, non vedono allo stesso modo? Cartina e pianta nascono con il medesimo obiettivo? Basilica e cattedrale sono edifici simili?

I testi sono sintetici, ma accurati e di semplice comprensione (peccato per alcuni refusi!), le coppie sono selezionate con criteri di rilevanza sempre palesi, solo in due casi la scelta lessicale rende non trasparente la relazione: “cappotto” da un originale francese “parka” avrebbe potuto rimanere tale, mentre “shorts” è un anglismo che non riterrei così comune in italiano e gli avrei preferito “calzoncini o pantaloncini” corti.

I disegni piatti, che evidenziano quasi inconsapevolmente le forme, rinforzano i concetti esplicitati nel testo e la scelta cromatica vitaminica rende il volume di piacevole e gustosa lettura.

Consigliato a partire dai 7 anni: dovreste vedere quante nozioni sono state assimilate con facilità ed entusiasmo dai ragazzi dei miei gruppi alla scuola primaria a cui ho sottoposto il testo!

Gufo o civetta?
Emma Strack – Guillaume Plantenvin – Edvige Le Noël (traduttrice)

144 pagine
Anno: 2018

Prezzo: 15,90 €
ISBN: 9788867222728

L’ippocampo editore
Compralo da Radice Labirinto: se non sai come fare clicca qui che ti spiego.