Image
Top
Menu
2 dicembre 2017

Strenne natalizie: giorno 2

Alcuni libri divulgativi stanno raggiungendo vette che sfiorano l’arte. Egittomania di Emma Giuliani e Carole Saturno rientra esattamente in questa categoria di eccellenza: la struttura cartotecnica tanto delicata quando spettacolare, le illustrazioni così ricche quando essenziali, un’edizione di ampio respiro curata in ogni dettaglio e un testo rigoroso quanto incuriosente ne fanno un volume che sull’argomento spicca per pregevolezza.

Il contenuto storico si cala prepotentemente nell’antropologia e nel folclore: a partire da una considerazione geografica sul luogo che cullò questa civiltà, l’autrice passa a raccontare gli usi e i costumi (abbigliamento, giochi, cibo, feste) della popolazione per poi affrontare la struttura sociale, le credenze religiose e le sue implicazioni architettoniche, la ricchezza artistica e le scoperte e le innovazioni apportate all’umanità dagli Egizi, offrendo infine una timeline storica e alcune nozioni sui personaggi particolarmente eminenti delle diverse dinastie.

Il testo, caratterizzato da frasi brevi, sintassi semplificata (anche se non mancano le similitudini di impianto più letterario) e lessico specialistico è tipico delle scritture divulgative basate su un’importante collaborazione con l’immagine e in questo caso è quanto mai evidente. Alette di grandi dimensioni che a sua volta possono celarne altre e altre ancora, pop up che fuoriescono dalla pagina, delicate animazioni che mimano la pesatura delle anime…: le immagini reclamano un ruolo importantissimo ed esplicano con chiarezza quanto il testo descrive.

Tuttavia le immagini non vogliono  – come in certi casi avviene – esplicare scientificamente o schematicamente il contenuto scientifico, semplificandolo o modernizzandolo, lo stile illustrativo che riprende esattamente l’iconografia bidimensionale egizia immerge il lettore nel testo storico, caratterizzandosi più come un libro artistico che un testo scientifico, pur non cedendo di un passo alla scientificità storica dei contenuti. Nello stesso tempo la nitidezza dei volumi, le campiture piatte, la palette cromatica pertinente e insieme originale con gli ori che spiccano tra i celesti intensi, i rossi, i tortora e gli acquamarina, la serialità delle forme che la rielaborazione computerizzata rende esatta fa di questo libro un esempio di moderna rilettura artistica davvero affascinante.

Si rimane incantati perdendosi tra le immagini, tra i filari dei giardini, si sollevano con stupore i pop up indecisi se fermarsi a rimirare i dettagli o dedicarsi al testo per tornare alla figura. Geroglifici e testo armonicamente contornano il testo (ottima la scelta del font) e ci si immerge nel testo perdendo la cognizione del tempo: a mio figlio è successo così.

Sollevando il primo coperchio del sarcofago scopriamo che «non era solo un contenitore: era la nuova casa del defunto, una sorta di mondo in miniatura. Il sarcofago accoglieva la mummia come il ventre di una madre fa con il suo bambino […] i sarcofagi dei faraoni presentano a volte, i simboli del potere regale, il frustino e l’Ankh, che sono gli scettri di Osiride, il dio dei morti che regna nell’Aldilà…». Sfogliando i diversi livelli arriviamo alla mummia e agli amuleti: «uno degli amuleto più potenti era l’UDJAT, l’Occhio di Horus, che permetteva al defunto di vedere il mondo dei vivi. Il nodo TIT, il pilastro DJED, il papiro, la rana o lo scarabeo erano i simboli di rinascita…». Ognuna delle 20 pagine è una miniera di nozioni e curiosità.

Immaginando che tutti i bambini nel ciclo della primaria incontrino il mondo egizio (e ne rimangano colpiti), trovo che questo volume abbia il perfetto equilibrio dell’approfondimento storico e la bellezza di un libro prezioso che chiede la cura che si riserva alle cose importanti. Un libro d’effetto che non deluderà! (Dagli 8 anni).

Egittomania
Emma Giuliani – Carole Saturno – Margerita Vecchiati (traduttrice)

20 pagine
Anno: 2017

Prezzo: 24,50 €
ISBN: 9788857012698

Franco Cosimo Panini editore
Compralo da Radice Labirinto: se non sai come fare clicca qui che ti spiego.