Image
Top
Menu
5 dicembre 2017

Strenne natalizie: giorno 5

Io adoro gli immaginari, credo lo abbiate intuito e quello di Élisa Gèhin, Tutti insieme mi è piaciuto subito, fin da quando è uscito in francese.

Il testo impernia la sua struttura sull’idea del uno/insieme in un crescendo molto particolare, ritmato tendenzialmente (ci sono alcune eccezioni) in 3 tempi.

Per ogni pagina, sullo sfondo bianco un’immagine e una parola: la prima sequenza vede “goccia”, seguita da “nuvola” e grazie alla piegatura della pagina di destra che si apre, si rivela una doppia pagina con “cielo”. L’effetto “doppia pagina” è di forte impatto e sottolinea il crescendo anche volumetrico dall’unità alla molteplicità.

La relazione tra immagine e parola, in questo caso, è univoca e trasparente, al bambino la narrazione regala il miracolo della trasformazione: un albero da solo è solo un albero, insieme ad altri è una foresta, un’automobile da sola è un’automobile in mezzo ad altre diventa un’“ingorgo” e poi un “parcheggio”… L’orizzonte che le parole esplorano è la quotidianità, ma senza che lessico si riduca per questo ad una selezione sciatta o scontata: troviamo scelte interessanti come “ortaggio”, in luogo di termini più scontati, o passaggi più arditi come l’uso metaforico di “nube” ed “esercito” intesi come nugoli di zanzare o la sequenza “gobba-cammello-deserto” dove è l’immagine a mantenere evidente il legame tra le parole. Altre sequenze introducono concetti più complessi come “stella-notte-spazio” o come l’idea di tempo illustrata da “ora-giorno-settimana”. Altre apriranno domande come “scheletro-cimitero” o “alieno-mondi lontani”.

Le istantanee fermano luoghi e oggetti che i bambini riconosceranno con immediatezza (dal supermercato alla biblioteca, dal rifiuto al quartiere) e alla fine del testo agli occhi dei lettori si comporranno a ricomporre un universo che ha l’aspetto del mondo intero, «tutti insieme».

Offrire un libro di questo tipo ai bambini, dai 3 anni, vuol dire regalare loro dei nessi di significato, dei suoni nuovi e delle preziose parole, senza contare che ogni sequenza – per l’approssimazione misteriosa con cui si accostano due parole – innesca la possibilità di raccontare, spiegare, discernere: perché più persone fanno una famiglia e più persone ancora una folla? Cambia qualcosa? Nel salto da stelle a spazio le stelle diventano più vicine o più lontane? Qual è la differenza tra mercato e supermercato? Perché «macchia-mucca»? E non “macchia-ghepardo”? Per non parlarvi dei lavori di previsione che si possono fare con i ragazzi più grandicelli su libri di questo tipo!

Le illustrazioni di Élisa Gèhin sono splendidamente perfette per un libro di questo tipo: bidimensionali, parlanti, dai colori squillanti, non bloccate dalla perfezione del digitale, ma graziosamente imperfette, perché moltitudine non significa replica uguale a se stessa, ma moltiplicarsi di individualità.

Un comfort book per me e un libro da osare tra i pacchetti per tutti i bimbetti dai 3 anni in su.

Tutti insieme
Élisa Géhin

46 pagine
Anno:

Prezzo: 15,50 €
ISBN: 9788869662263

Il castoro editore
Compralo da Radice Labirinto: se non sai come fare clicca qui che ti spiego.

Lascia un commento