Image
Top
Menu
21 giugno 2018

Felicità in vendita

I numeri per non passare inosservato ce li ha tutti. Il venditore di felicità di Davide Calì e Marco Somà con un titolo misterioso e accattivante e quell’albero decorato di lucine calde che si staglia davanti al tramonto calmo di una sera estiva non può che farsi prendere tra le mani. Assecondatelo, perché nello sfogliarlo scoprirete molto di più.

Il primo impatto è da “wow”: Marco Somà avvolge immediatamente nella ricchezza dei suoi disegni con le mille e mille foglie che tappezzano il sottobosco, le case in legno dove ogni asse è diversa dall’altra e dove le ombre, i muschi e le macchie di sporco si armonizzano in un orizzonte illustrativo denso e meraviglioso. 

Ma partiamo dall’inizio.

«Arriva su un vecchio furgoncino scoppiettante. Lo si riconosce da lontano per via della campana. DLIN! DLIN! È il signor Piccione. Il venditore di felicità. Ma come, la felicità si vende? Certo! In barattolo piccolo, grande o confezione famiglia».

Il venditore porta a porta giunge in questo condominio di uccelli, dove case splendide si affacciano tra le fronde di una maestosa quercia. 

«La signora Quaglia ne compra un barattolo grande, da dividere con gli amici quando vengono a cena».

«Il signor Luì prova a trattare sul prezzo, perché lui felice lo è già, ma vorrebbe un barattolo di scorta».

Il mondo creato dall’illustratore, come vi anticipavo, è incantevole. Non solo vi è uno studio ornitologico delle diverse razze di uccelli, riprodotte minuziosamente e fedelmente nella foggia del piumaggio e nella morfologia, ma il contesto spaziale immaginato dall’illustratore lascia a bocca aperta, tra case in legno con il portico che ricordano l’America anni ’50, verande in vetro e ferro con dettagli floreali dell’art noveau, piccole loggie in legno accoglienti e intime, chioschi dal sapore parigino, casette dai tetti a cipolla e con facciate tipiche delle isbe russe, casette vissute e rattoppate piene di peonie e fiori secchi… E poi lampadine a filamento che con la loro luce gialla e intensa rendono accogliente qualsiasi ambiente… insomma il desiderio di trasferirsi sulla quercia è grande!

Il piccione-venditore, stretto nel suo gilet e nel suo colletto inamidato, tra saluti cortesi con il cappello in mano e voli in teleferica, consegna tutti i barattoli custoditi nella sua borsa di velluto beige.

Ogni acquirente ha una ragione importante per l’acquisto o per il rifiuto dell’acquisto dei barattoli di felicità e, pur nel clima pacifico e serafico delle immagini, a ben pensarci ogni dialogo, pensato dall’autore, ha il suo peso, non indifferente.

«C’è ancora l’anziana signora Pettirosso che, con i pochi soldi che ha, ne compra un barattolo minuscolo per i suoi nipoti, ai quali non sa mai cosa regalare perché, poverini, hanno già tutto». 

A fine giornata il piccione-venditore si riaccomoda sul suo furgoncino e sfreccia via, ma nel farlo «fa cadere un barattolo a terra». Lo raccoglie il signor topo, il portinaio modesto di quel palazzo così lussuoso. Con gli stivali ancora indosso e la salopette macchiata e sporca per il lavoro della giornata «il signor Topo è felicissimo! Un barattolo vuoto era proprio quello che voleva».

Si può comprare la felicità? Di certo essere felici è ciò che tutti desideriamo, ma ci sono metodi per appropriarsene? Il finale svelante alla “il re è nudo” contiene, a mio parere, uno spunto interessante di riflessione: la felicità innanzitutto è tangibile, è vivibile non è un pensiero, non è un discorso, non ha una forma uguale per tutti e non si può godere “nel futuro”, la felicità è una realtà che si può toccare, accarezzare… che è fatta per te, proprio per te, adesso.

Credo che questo libro possa essere una bellissima esortazione ad essere felici, a godere i dettagli della vita e della giornata, cercando l’accento personale che ogni circostanza ci pone davanti.

Un libro senza un target di età preciso, perché la bellezza delle immagini e il tema universale non potranno non essere apprezzati da chiunque sfogli appena questo volume!

Il venditore di felicità
Davide Calì – Marco Somà 

32 pagine
Anno: 2018

Prezzo: 18,00 €
ISBN: 9788867450930

Kite editore
Compralo da Radice Labirinto: se non sai come fare clicca qui che ti spiego.

Lascia un commento